informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cos’è il controllo delle emozioni e come metterlo in pratica

Commenti disabilitati su Cos’è il controllo delle emozioni e come metterlo in pratica Studiare a Genova

Il controllo delle emozioni è un obiettivo ambizioso. La psicologia le studia da sempre, noi individui dobbiamo farci i conti tutti i giorni, ma loro a volte sfuggono alla nostra gestione. Come nel film Inside Out le emozioni sono vive, ma se impariamo a conoscerle possono tutte diventare nostre amiche e alleate.

Il controllo delle emozioni

gestione dello stress emotivoA volte hai paura, a volte provi rabbia, altre ancora una gioia sconfinata. Si susseguono, rapide, impetuose e in alcuni casi esplosive. Le tue emozioni sono una componente molto importante della tua persona. Non cadere nell’errore di volerle eliminare, non è possibile. Non solo, rischia di essere distruttivo.

Quando parliamo di controllo emotivo non intendiamo la repressione o l’eliminazione di determinati stati d’animo, quasi tutti funzionali. Piuttosto siamo convinti che si debba imparare a riconoscerle, anche nel loro potenziale. Proprio come nel film della Pixar di cui abbiamo parlato prima (attenzione, stiamo per spoilerare), quando Gioia si rende conto che alcuni momenti importanti della vita della bambina sono stati generati da Tristezza.

Considera le tue emozioni, impara prima di tutto a guardarle. Il processo di osservazione, accettazione e comprensione spesso coincide, in ultima istanza, con una trasformazione, un momento cruciale in cui l’elaborazione crea nuova consapevolezza e di conseguenza crescita.

Un percorso interessante, che allevia lo stress emotivo. Nei prossimi paragrafi ti forniamo indicazioni utili su come innescare questo virtuoso processo.

Controllo emotivo: l’osservazione

Non è un caso che le emozioni spesso siano metaforicamente associate alle onde. Vuoi controllare le emozioni perché sia che possono travolgerti. A volte lo fanno. Le prime volte ti provocano una sensazione fortissima, ma puoi imparare a governarla. A volte puoi addirittura prevederle.

Una delle prime cose che puoi fare per controllare lo stress emotivo è ascoltarti. Entrare in contatto con il tuo corpo e ascoltare quali segnali invia nel momento in cui sopraggiunge quell’emozione. Il corpo è un grandissimo alleato in questi casi. Riportare l’attenzione alla parte fisica di te significa poterti ancorare, staccandoti dalla parte mentale che ti opprime e lasciando spazio a qualcosa su cui, con attenzione, puoi esercitare la tua volontà.

Per esempio, è molto utile controllare il respiro. La respirazione offre una valvola di sfogo e di rilassamento immediato. Inspira con il naso ed espira sempre con il naso, lentamente, concentrandoti sul movimento dell’addome, soprattutto quando entri in contatto con emozioni negative come ansia, preoccupazione, paura.

Quando avrai preso confidenza con questa tecnica ti sembrerà più facile la gestione delle emozioni. Potresti addirittura avere la capacità di entrare talmente tanto consapevolmente nelle tue emozioni da poter esaminare il tuo corpo come un medico. Ti accorgerai che il tuo viso formicola quando ti senti in imbarazzo, che le mani sudano quando sei ansioso. Questa consapevolezza non sempre elimina il problema. Ma è un percorso che ti porta a catturare informazioni sensoriali e a districarle, senza che sopraggiungano tutte insieme. Concentrati su una cosa per volta. Respira, radica i piedi a terra, tieni la schiena dritta. Il cervello impara ad elaborare queste informazioni focalizzando l’attenzione.

Tecniche di gestione dello stress emotivo

È molto utile avere a disposizione conoscenze sull’uso di strumenti per la gestione delle emozioni. Parliamo di strumenti cognitivi, di abilità che si possono allenare e migliorare. Vogliamo suggerirtene due, che se applicate con costanza e determinazione possono contribuire a rendere la tua vita emotiva più serena ed equilibrata. Ecco quali sono:

  • Rilassamento muscolare progressivo
  • Tecniche di visualizzazione

Ti invitiamo a sperimentarle entrambe, possono essere utilizzate in contesti diversi e per diversi casi.

Il rilassamento muscolare progressivo funziona tramite un meccanismo molto interessante. Puoi contrarre e rilassare i muscoli. La contrazione e il rilassamento alleviano la tensione, ma soprattutto sono dei rilevatori di tensione nel corpo. Individuerai quali parti del tuo corpo sono maggiormente tese e vittime della situazione stressante che stai vivendo.

Come funziona?

  • Prendi qualche minuto di tempo
  • Siediti comodo e respira profondamente
  • Inizia dal basso verso l’alto
  • Contrai o piega le dita dei piedi per cinque secondi
  • Rilassati per quindici secondi
  • Contrai tutti i gruppi muscolari dall’alto verso il basso

In questo caso proseguirai con piedi, cosce, fianchi, glutei, pancia e via discorrendo. Lascia andare la tua consapevolezza corporea, libera di intercettare le parti che hanno bisogno della tua attenzione in questo momento di stress.

Le tecniche di visualizzazione sono ancora più versatili. Puoi rilassarti tantissimo in qualsiasi momento, e imparare a farlo in modo sempre più rapido. Il segreto non è capire come eliminare le emozioni ma come gestirle in moto ottimale. Per procedere con questa tecnica devi:

  • Scegliere un luogo tranquillo
  • Immaginare di trovarti in questo luogo, in tutti i suoi dettagli
  • Respirare in modo lungo, lento e profondo
  • Se percepisci emozioni negative tramutale in oggetti da rimuovere dal luogo

Questa tecnica ricorda molto quella del focusing, in cui si cerca di dare immagini chiare e definite alle fonti di stress. O meglio, si cerca di gestire l’emotività anche tramite la simbolizzazione, lasciando emergere parole, frasi e immagini che descrivano nel modo più accurato e preciso possibile il dato emotivo.

Gestire le emozioni non è semplicissimo, ma è un percorso di autoconoscenza bellissimo e denso di insegnamenti, utili per vivere una vita piena e serena. Ci auguriamo di aver contribuito al tuo benessere emotivo con questo articolo.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali