informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Prendere appunti durante le lezioni online, come riuscirsi al meglio

Gli studenti che hanno deciso di frequentare l’università telematica Niccolò Cusano a Genova, si trovano di fronte ad una nuova tipologia di fruizione la quale, però, mette gli studenti di fronte ad impegni precisi, come prendere appunti. Prendere appunti durante le lezioni online, infatti, può essere difficile.

prendere appunti durante le lezioni online

Per ovviare a questo scoglio, lo staff dell’Università Online Niccolò Cusano ha voluto redigere una mini-guida per aiutare gli studenti a prendere appunti durante le lezioni online nel migliore dei modi.

I consigli sono generici, ovviamente, poi sta ad ognuno trovare il giusto equilibrio tra fruizione e appunti, in base anche a come si trova meglio a studiare.

L’importanza di prendere appunti durante le lezioni online

Iniziamo con l’affermare che prendere appunti è molto importante in quanto, scrivendo, i contenuti si fissano meglio nel cervello.

Oltre alla semplice memoria, entra in gioco grazie agli appunti e agli schemi anche la memoria visiva la quale aiuta lo studente in sede di esame a seguire un preciso percorso mentale, senza perdersi in ragionamenti confusi.

Uno degli errori più comuni, infatti, è quello di imparare tutto a memoria.

Il cervello non funziona così, ma si attiva grazie ad i collegamenti tra le idee.

Prendere gli appunti in maniera giusta permette alla mente di focalizzarsi a sufficienza su ciascun elemento, per creare dei collegamenti anche inconsci.

Come prendere appunti durante le lezioni online

Quando si prende appunti nel corso di una determinata lezione è importante capire prima di tutto come tende ad esprimersi il professore: se ragiona per punti, se spazia tra vari argomenti, se segue delle slide…

In ciascuno di questi casi è opportuno prendere appunti in maniera precisa, se necessario segnando a margine eventuali domande da porre al professore.

Inoltre, c’è chi preferisce scrivere a mano (attenti alla confusione che si può creare in seguito ad eccessive cancellazioni e con l’uso di troppi asterischi) mentre altri sono più veloci ed organizzati utilizzando una tastiera.

In ogni modo è opportuno rileggere gli appunti a fine lezione, quando i concetti sono ancora freschi, per sistemarli in caso di bisogno o per integrare concetti che, per la velocità di esposizione, sono andati persi.

Lo studio sugli appunti, poi, va associato alla lettura del manuale di riferimento; qui si potranno trovare ulteriori specifiche riguardo agli argomenti trattati e scritti velocemente negli appunti.

A questo punto è importante creare uno schema che coinvolga sia gli appunti sia il testo scritto.

Commenti disabilitati su Prendere appunti durante le lezioni online, come riuscirsi al meglio Studiare a Genova

Leggi tutto

Diventare manager sportivo a Genova: i consigli di Unicusano

Genova è la città dello sport, vanta infatti due delle più antiche società di calcio italiane: Sampdoria e Genoa. E, complice il clima sportivo, è emerso da un sondaggio condotto dall’Università Niccolò Cusano che molti ragazzi sono interessati ad intraprendere la carriera per diventare manager sportivo a Genova.

diventare manager sportivo a Genova

Diventare manager sportivo a Genova: ecco cosa studiare

Diventare manager sportivo a Genova, dunque, è l’occupazione del futuro per gli universitari che scelgono di proseguire la propria formazione con dei master dedicati.

Nello specifico, l’Università Online Niccolò Cusano propone un master in “Management sportivo” e uno in “Procuratore sportivo”: entrambi i corsi sono annuali e corrispondono 16 crediti formativi.

Il master in “Management Sportivo” è rivolto a laureati in discipline socio-economiche, giuridiche, umanistiche o delle scienze motorie; inoltre l’accesso è aperto anche a giovani professionisti operanti nell’ambito di istituzioni e società sportive professionistiche e dilettantistiche, atleti ed ex atleti che vogliono formarsi per affrontare una carriera manageriale e appassionati ed esperti di sport.

A conclusione del master, i corsisti acquisiranno una padronanza degli strumenti necessari per coordinare attività complesse all’interno di ogni tipo di organizzazione sportiva e saranno in grado di gestire efficacemente le organizzazioni sportive e di pianificare eventi.

Invece, l’obiettivo del Master per “procuratore sportivo – agente dei calciatori” è formare figure professionali con un’ampia conoscenza della normativa civilistica e sportiva, nonché delle diffuse prassi nazionali ed internazionali legate al mondo dello sport.

I consigli di Unicusano per diventare manager sportivo a Genova

L’Università Niccolò Cusano è da sempre a fianco dello sport e degli sportivi e tutto lo staff è in grado di fornire consigli interessanti su come diventare manager sportivo a Genova:

– Completare la propria formazione nell’ambito del marketing

Un professionista dello sport deve avere una formazione ampia e variegata che spazi dalle normative giuridiche al marketing e alla comunicazione.

Infatti, per diventare manager sportivo a Genova è importante anche imparare a delineare l’immagine che uno sportivo deve avere, indirizzandolo al meglio verso proposte di lavori o di sponsorizzazioni e guidandolo verso gli eventi più adatti ai quali partecipare.

Una conoscenza di marketing sarà utile anche per valutare le proposte economiche, rilanciando quando necessario e valutandone le offerte in termini di benefici economici e di visibilità.

– Formarsi con tirocini professionalizzanti

Il manager sportivo, come la maggior parte delle professioni, ha bisogno di “gavetta”; e non solo per imparare il mestiere, ma anche per tessere una rete di contatti e conoscenze che torneranno utili nel futuro.

Vuoi diventare manager sportivo a Genova? Iscriviti ai master proposti dall’Università Online Niccolò Cusano.

Commenti disabilitati su Diventare manager sportivo a Genova: i consigli di Unicusano Studiare a Genova

Leggi tutto

Festa di laurea a Genova: i tre luoghi top dove festeggiare

Finalmente si è arrivati alla fine del percorso universitario, la tesi è stata discussa e la votazione ricevuta, ora tutti i pensieri vanno all’organizzazione della festa di laurea a Genova, dove esistono tantissime location da scegliere per una festa riuscita e indimenticabile.

festa di laurea a Genova

Dove organizzare una festa di laurea a Genova?

Come tutte le grandi città, Genova ha tantissimi locali adatti ad una festa di laurea, per tutti i gusti e tutte le tasche.

Quello che conta è trovare una location adatta alle proprie esigenze e a quelle dei propri invitati. È necessario capire bene il numero degli invitati e decidere cosa offrire loro, se una cena o solo un cocktail.

Inoltre, è opportuno cercare di accontentare non solo gli amici ma anche i parenti e le persone adulte che saranno presenti.

Scopriamo insieme quali sono le proposte dallo staff dell’Università telematica Niccolò Cusano.

Le tre location top per una festa di laurea a Genova

– Dopo cena al Grand Hotel per una festa di classe

Se non volete rinunciare all’eleganza, per la vostra festa di laurea a Genova, puntate al top scegliendo una location di classe come un hotel prestigioso. Oltre ad offrire sale dedicate e (se possibile) terrazze panoramiche sul mare, gli hotel sono una buona soluzione anche per chi ospita parenti o amici che vengono da fuori città. Anche se la tariffa d’affitto non è proprio economica, l’hotel potrà farvi un prezzo vantaggioso se sceglierete di prenotare anche alcune camere. Per una festa di laurea a Genova in hotel, lo staff dell’Università Niccolò Cusano consiglia un cocktail serale, magari in abiti eleganti. Dopotutto, si è appena diventati dottori!

– Aperitivo vista mare per una festa glamour

Chi non può rinunciare ad essere chic anche in occasione della propria festa di laurea a Genova può scegliere un locale vista mare, offrendo agli ospiti un gustoso aperitivo. Il consiglio dello staff dell’Università online è quello di puntare sulla qualità scegliendo, se possibile, un menù di pesce locale abbinandolo a del buon vino bianco ligure.

– Pranzo in un’azienda biologica per una festa hippie

Per tutti i laureati che non sanno rinunciare alla gastronomia locale (magari facendola assaporare anche a parenti e amici), è possibile scegliere di celebrare la laurea con un pranzo in un agriturismo della zona. In questo caso, via libera a pietanze locali: olive taggiasche, linguine al pesto e coniglio alla genovese con pinoli e olive.

Commenti disabilitati su Festa di laurea a Genova: i tre luoghi top dove festeggiare Studiare a Genova

Leggi tutto

Studiare a Genova, tutti gli eventi culturali dell’autunno dedicati agli universitari

Studiare a Genova significa essere immersi in una fervente vita culturale che dà la possibilità ai ragazzi di poter fruire di mostre, attività culturali, spettacoli teatrali, workshop e tanto altro.

studiare a Genova

Lo staff dell’Università Niccolò Cusano ha stilato una lista degli eventi a Genova dedicati agli universitari più interessanti dell’autunno.

I corsi di laurea promossi dall’Università Niccolò Cusano sono online e si svolgono attraverso una piattaforma telematica, in questo modo i ragazzi imparano a gestire il loro tempo anche in base ad altre attività proposte sul territorio. Certamente la formazione dell’università online a Genova differisce dalla formazione standard in aula con orari prefissati, così che studiare a Genova online diventi per i ragazzi facile, comodo e irrinunciabile.

A chi non è mai successo di dover rinunciare all’apertura straordinaria di una mostra perché, in quel momento, era necessario trovarsi in aula? Con l’Università telematica Niccolò Cusano, oltre ad acquisire maggiore consapevolezza del proprio tempo, i ragazzi potranno sentirsi liberi di organizzare a loro piacimento la propria giornata.

Ma quali sono gli eventi culturali a Genova che gli studenti universitari non possono perdere? Ecco una guida dedicata a chi sceglie di studiare a Genova:

– Domenica 6 novembre, come tutte le prime domeniche del mese, musei aperti e ingresso gratuito. La #domenicalmuseo non è solo un hashtag ma anche (e soprattutto) un’occasione imperdibile per visitare i più importanti musei della città in maniera totalmente gratuita. Ogni prima domenica del mese, infatti, gli universitari potranno concedersi una visita alla Galleria Nazionale di Palazzo Spinola e al Museo Reale. Tra gli eventi di Genova, questo è sicuramente uno dei più interessanti in quanto permette di ampliare le proprie conoscenze artistiche, focalizzando l’attenzione sul patrimonio storico, architettonico ed artistico della città.

– “Big November”, fino al 2 dicembre si potrà immaginare la Genova del futuro. Per gli studenti universitari di Genova, legati al loro territorio e desiderosi di vederlo proiettato al futuro, non c’è niente di più affascinante che partecipare a questo festival dell’architettura. Non si tratta di un evento per addetti ai lavori, anzi, è l’occasione per tutti per conoscere l’architettura contemporanea genovese, tra pregi e difetti. Nel corso del festival si svolgeranno incontri, lectio magistralis, conferenze sul tema e appuntamenti cinematografici.

– “Graphic Novel”, incontri sulla letteratura contemporanea. Palazzo Ducale apre le porte, fino al 24 novembre, ai protagonisti della letteratura contemporanea con una serie di conferenze con Giordano Meacci, Igort e Simona Vinci. Tra le varie conferenze, la più interessante e dedicata ai più giovani è quella incentrata sui gialli risolti dal burbero vicequestore Rocco Schiavone, protagonista dei romanzi polizieschi di Antonio Manzini (al quale è stata dedicata dalla tv nazionale anche una fiction interpretata da Marco Giallini). I racconti di Antonio Manzini sono tra i più letti dai giovani universitari amanti dei romanzi gialli.

– “Eroi del calcio – storie di calciatori” nei locali del magazzino del cotone. Forse il meno culturale in senso stretto, ma per la città di Genova gli oltre cento anni delle sue squadre di calcio (Genoa e Sampdoria) rappresentano un vanto da mostrare. Ecco il perché della mostra, aperta fino al 12 novembre, nella quale si ammireranno maglie e palloni, filmati storici, riproduzioni multimediali e figurine d’epoca. Un evento a Genova che rappresenta un’occasione per chi decide di studiare a Genova di conoscere la propria storia calcistica e tornare ad essere fieri tifosi. Inoltre, rappresentare in un unico luogo Genoa e Sampdoria significa anche portare alto il fair play che troppo spesso viene a mancare in ambito calcistico.

– Mostra del fotografo Helmut Newton. Fino al 22 gennaio, tra gli eventi culturali a Genova, sarà possibile visitare l’elegantissima mostra di scatti del fotografo Newton nei locali del Palazzo Ducale. Le fotografie di Newton incanteranno i ragazzi e le ragazze che frequentano l’università a Genova grazie alla loro carica di gusto, eleganza e stile. I lavori di Newton, infatti, indagano l’universo femminile, ritraendo (per commissione o per diletto) corpi nudi di donne i quali – sorpassando lo status quo di malizia e provocazione – sono diventati il veicolo propagandistico dell’universo della moda.

– “Pop Society”: Andy Warhol in mostra a Palazzo Ducale. Fino al 22 febbraio (data in cui ricorre il trentennale della morte del grande artista fondatore della pop art), Palazzo Ducale ospita una retrospettiva molto interessante per tutti gli studenti che frequentano l’università online a Genova. Tra gli artisti dell’età contemporanea, Wharol risulta il più amato dalla fascia 20/30 anni per merito della sperimentazione, della controcultura e della comunicazione espressa con la sua arte rivoluzionaria.

Potete scoprire tutti gli eventi dedicati a chi scegli di studiare a Genova visitando il sito del Comune nella apposita sezione dedicata.

Commenti disabilitati su Studiare a Genova, tutti gli eventi culturali dell’autunno dedicati agli universitari Studiare a Genova

Leggi tutto

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali