informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come scrivere il CV di un avvocato?

Commenti disabilitati su Come scrivere il CV di un avvocato? Studiare a Genova

Hai appena concluso la tua avventura universitaria presso la facoltà di Giurisprudenza a Genova e stai cercando di capire come scrivere un cv da avvocato per fare una bella figura sul prossimo studio a cui invierai la tua candidatura? Siamo qui per prenderti per mano e accompagnarti passo passo nella realizzazione di un curriculum vitae ad hoc per chi vuole lavorare nell’ambito giuridico.

Informazioni personali

come scrivere curriculum da avvocatoLa prima sezione rilevante all’interno di un curriculum è quella relativa alle informazioni personali. Non è importante soltanto perché si trova in prima posizione sulla pagina ma perché si tratta di informazioni esclusive che ti distinguono dalla massa di candidati e curriculum tutti uguali. Sono nelle informazioni personali del curriculum da avvocato è quasi impossibile trovarne due identici, mentre per quanto riguarda le altre sezioni può capitare che si siano informazioni sovrapponibili, simili o addirittura identiche. Quindi occhio a questa sezione: no alle mail infantili, con nomignoli buffi o di dubbio gusto, né a numeri di fax (che non si usano più) e sì alla data di nascita e alle info per accedere ai tuoi canali social. Anche nel diritto la rivoluzione digitale ha sortito effetti. Non devono mancare le indicazioni relative all’abilitazione, questo è a dir poco fondamentale.

Percorso di studi

Per diventare avvocato in Italia, come in molti altri paesi, è previsto un lungo percorso di studi e un esame di abilitazione alla professione che una volta superato dà diritto all’iscrizione all’albo di categoria. Un buon curriculum per avvocati deve evidenziare con una certa importanza il percorso accademico e di studio, ovvero tutto il background formativo che possiede il futuro avvocato, ovvero la strada che ha fatto per giungere fino all’abilitazione. Specializzazioni, corsi di aggiornamento, tirocini, master, tutti questi aspetti vanno valorizzati a dovere.

Esperienze professionali

Adesso stai pensando: “ma io ho chiesto come scrivere un cv da avvocato perché non ho ancora esperienze professionali”. Può darsi, come può darsi di no, magari stai trascurando o ridimensionando esperienze lavorative che credi non abbiano nulla a che fare con il tuo desiderio di diventare avvocato, e invece potresti fare centro con la tua candidatura proprio se ti mostri in grado di valorizzare il tuo percorso per quello che è. Ovviamente non ti devi inventare nulla, per cui se non sei in grado di focalizzare quali sono le esperienze da inserire nel cv per avvocati davvero funzionali per il tuo settore è meglio lasciar perdere. Diciamo basta a ridicole forzature.

Certificati e competenze

Un aspetto che è in parte legato a quello dell’esperienza formativa riguarda i certificati e le competenze. Sono due cose ben diverse, ma entrambe inerenti la tua capacità di applicazione pratica di quanto appreso e il tuo impegno nell’acquisire nuove conoscenze ufficialmente riconosciute. Il primo “certificato” che va segnalato è quello che attesta l’iscrizione presso l’Ordine degli Avvocati, che rientra proprio nell’apposita sezione Certificati.

Le competenze invece sono più inerenti alle abilità umane, professionali, comunicative e di altro genere che appartengono al candidato, non soltanto perché ha ottenuto certificati o frequentato percorsi formativi, ma perché ha sperimentato in ambiti diversi. Ad esempio sono molto apprezzate le competenze digitali e di utilizzo degli strumenti informatici, come quelle organizzative e comunicative. Tutte gli esempi di curriculum vitae per avvocati contengono una sezione apposita per dettagliare le competenze che si possiedono e illustrare quali sono i contesti in cui sono state assimilate.

Lingue straniere

La dovuta attenzione dev’essere data anche alle lingue straniere, che oggigiorno rappresentano un plus non secondario per il curriculum di un avvocato. Se ancora non conosci le lingue corri subito ai ripari, è davvero il caso di darsi da fare se non vuoi essere sbaragliato dalla concorrenza. Il diritto è sempre più globale, mobile e multiforme. Le odierne questioni che riguardano la globalizzazione e gli stati considerati sempre più transnazionali piuttosto che postnazionali implicano la conoscenza di dinamiche che possono e devono essere affrontate a livello internazionale. Anche per aumentare possibili sbocchi professionali, riteniamo che sia utilissimo poter contare sul proprio cv per diventare avvocato sulle lingue straniere, e non solo su quelle europee.

In conclusione ci teniamo a dare qualche ultimo suggerimento su come scrivere un curriculum da avvocato. Tieni sempre a mente che si tratta di una professione per la quale la concorrenza è notevole. Certo, c’è posto per tutti, ma è richiesta sempre di più una formazione aggiornata, al passo con i tempi, di respiro internazionale. Infine anche l’occhio vuole la sua parte, per cui non lasciarti andare alla sciatteria quando devi impaginare il curriculum, anzi se possibile rivolgiti ad un grafico, o a qualcuno in grado di impaginare bene, documenti che sappiano catturare lo sguardo. Non ci resta che augurarti buona fortuna nella ricerca del lavoro dei tuoi sogni. Speriamo che questi suggerimenti siano in grado di darti la spinta giusta per raggiungerlo.

Credits foto in evidenza: Depositphotos.com – tomloel

Credits foto 1: Depositphotos.com – AVFC

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali